Share to Facebook Share to Linkedin Share to Google 

INCREDIBILE A CHICAGO: CAUSA LEGALE TRA DIVORZIATI PER UN BIGLIETTO DELLE WORLD SERIES

Che i Chicago Cubs non vincano da 108 anni, ormai, è un dato risaputo. Ma John Riddle, fan dei ‘’Cubbies’’, non pensava che il ritorno alle World Series della sua squadra del cuore gli costasse ben 3000 dollari.  Insieme agli amici, infatti, aveva fatto l’abbonamento annuale al Wrigley Field per seguire Rizzo e compagni durante tutta la stagione regolare e la post season.

Grazie al suo abbonamento, infatti, aveva quindi diritto di vedersi gara 3, 4 e 5 delle World Series senza pagare nulla in quanto possessore di un abbonamento. La ex moglie, Nancy Riddle, però, grazie alla causa vinta di venerdì scorso, denominata ‘’Emergency Petition For World Series Tickets’’ si è aggiudicata un biglietto di pari valore a quello del marito ovviamente a spese di quest'ultimo.

Il problema è che visti i pochi biglietti disponibili, il costo dei singoli ticket va da 2500 a 100000 dollari. Cosi per vedere gara 4 insieme al figlio ed agli amici, John, ha dovuto sborsare 3000 dollari per il biglietto di Nancy, ex consorte da aprile quando sono iniziate le pratiche del loro divorzio.

L’avvocato difensore del sign. Riddle, ha provato a spiegare al giudice, Marya Nega, che il suo assistito aveva acquistato i biglietti ad Aprile e che i Cubs non andavano alle World Series da ben 71 anni e che quindi non era pronosticabile e calcolabile un loro approdo proprio quest’anno alle finali, ma il giudice non ha cambiato la propria idea e dando cosi ragione all’ex signora Riddle.

La cosa comica della vicenda è che il sig. Berger, avvocato di John, è un tifoso dei White Sox.

di Mirco Monda


Nella foto, un biglietto delle World Series (E. Jason Wambsgans - Chicago Tribune).

Informazioni aggiuntive