Share to Facebook Share to Linkedin Share to Google 

L'HOMER DI BELTRE E UN NAPOLI ANCORA DECISIVO TRASCINANO I TEXAS RANGERS ALLA VITTORIA IN GARA CINQUE DELLE WORLD SERIES

C'è tutto uno stato in piedi, chi davanti alla televisione, chi qui ad Arlington, a sostenere con grida e urla Mike Napoli impegnato probabilmente nel turno alla battuta più importante della sua carriera.

Siamo infatti all'ottavo inning di gioco e il punteggio di gara cinque delle World Series tra Texas e St.Louis è di perfetta parità, 2 a 2.
I Cardinals, che hanno avuto tante possibilità di chiudere la partita in precedenza, si sono fatti rimontare pochi minuti prima dal Solo Home Run colpito da Adrian Beltre e ora, con Rzepczynski sul monte di lancio, devono difendersi dal catcher dei Rangers che va a battere a basi piene e un eliminato. E' probabilmente il momento chiave della partita perchè una valida vorrebbe dire tanto, tantissimo, nell'economia della partita: Mike Napoli con la possibiltà di diventare eroe di Texas dopo il fuoricampo di ieri e Rzepczynski che deve cercare in ogni modo di eliminarlo per non subire punto. Ti aspetti un duello all'ultimo lancio dove il battitore suda sette camicie per difendere il piatto e il lanciatore cerca di trovare fuori dal cilindro il lancio dello strike-out e invece non è così. Mike Napoli incoccia alla perfezione il terzo lancio e lo manda a ridosso delle recinzioni al centro dove Jason Jay non puó arrivare. E' un doppio in piedi per lui. E' uno doppio da due punti per i Rangers che passano cosi a condurre 4 a 2. E lo faranno fino alla fine, portando a casa la partita e andando in vantaggio nella serie per tre gare a due.

La giocata di Mike Napoli è l'immagine di gara cinque delle World Series, probabilmente la sfida più bella fino ad oggi di queste Finali, decise ancora una volta nella parte finale della partita e ancora una volta con un divario minimo come era già accaduto in precedenza. E' stata la serata nella quale Texas deve ringraziare la freddezza di C.J. Wilson sul monte di lancio quando in più di una circostanza si è trovato con gli uomini in posizione punto, le doti balistiche della coppia Moreland e Beltre, autori dei due fuoricampo che hanno permesso alla squadra di casa di recuperare il deficit iniziale di 2 a 0 dei Cardinals, che erano passati in vantaggio grazie al singolo di Yadier Molina al terzo inning.

Qui, forse, la gara è girata perchè St.Louis ha lasciato tanti, tantissimi uomini sulle basi soprattutto con Matt Holliday, senza mai praticamente contare su Albert Pujols che è stato passato intenzionalmente in base per tre volte chiudendo con un 0 su 2 nel box. Inoltre, anche quando potevano ritornare in partita come al nono inning, i Cardinals sono stati poco lucidi con rubate troppo spinte, come nel caso di Allen Craig nell'ultimo assalto dopo che aveva ottenuto la base ball. In questa circostanza si è trovato di fronte il braccio di Mike Napoli che con una grande assistenza ha trovato l'out in seconda. Ed ha fatto scatenare di gioia i tifosi texani che ora sognano da vicino le World Series. Ma a St.Louis, dopodomani, ci sarà una nuova battaglia. La sesta di queste equilibratissime e entusiasmanti Finali.

da Arlington (Texas, USA), il nostro inviato Daniele Mattioli

Nella foto, Adrian Beltre manda sugli spalti dell'Arlington Ballpark il lancio di Chris Carpenter per il pareggio a quota 2 alla sesta ripresa. All'ottavo inning, Napoli regalerà la vittoria a Texas (Ezra Shaw/Getty Images per Espn.com).

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Informazioni aggiuntive