Share to Facebook Share to Linkedin Share to Google 

IL SITO GRANDESLAM.NET INTERVISTA IAN KINSLER, C.J. WILSON, MIKE NAPOLI E COLBY LEWIS AL TERMINE DI GARA QUATTRO DELLE WORLD SERIES

Due a due e palla al centro. Semplificando calcoli e dettagli statistici, questa è la situazione delle World Series 2011 dopo quattro partite giocate. Nella serata appena conclusasi, infatti, i Texas Rangers hanno battuto 4 a 0 i St.Louis Cardinals e hanno riportato in parità la posta. Merito della vittoria è da attribuire alla coppia Holland&Napoli, autore il primo di una stupenda gara sul monte di lancio, mentre il secondo ha colpito il fuoricampo della vittoria. Proprio con il catcher italo-americano, con Colby Lewis, con Ian Kinsler e con C.J. Wilson abbiamo parlato di questa gara e della prossima sfida in programma domani (notte tra domenica e lunedì in Italia) tra le due squadre.

COLBY LEWIS
(lanciatore Texas Rangers): "Io e Derek (Holland NDI) siamo stati in grado di tenere in vita i Rangers in queste World Series? Da un punto di vista statistico sì, perchè siamo stati in grado di tenere bassi il punteggio e abbiamo gestito il tutto al meglio, ma anche in gara uno C.J. (Wilson NDI) non era andato male e invece ieri è stata una sfida decisa dagli attacchi dove il loro ha avuto la meglio. Sono contento per la partita che abbiamo giocato oggi e per la superba gara di Holland. L'elemento in più di questa stagione 2011 rispetto alla precedente? Di sicuro l'esperienza, che si ottiene dopo aver provato ogni sfida e che alla fine ci sta tornando utile anche ora".

IAN KINSLER (seconda base Texas Rangers): "Qual'è stata la chiave per dimenticare la pessima gara di ieri e venire a vincere oggi? Abbiamo resettato ogni cosa e ci siamo detti che questa era una nuova gara che dovevamo fare nostra ad ogni costo. Ci è andata bene, grazie alla prova super di Holland sul monte di lancio.
Quale sarà il nostro atteggiamento per domani? Giocare subito per partire in testa quindi con aggressività, ma senza girare ogni palla che ci verrà lanciata. La concentrazione sarà forse l'elemento determinante di domani".

MIKE NAPOLI (ricevitore Texas Rangers): "Un commento sulla gara che abbiamo vinto? E' stata una serata meravigliosa, siamo contenti di come abbiamo giocato e alla fine abbiamo meritato la vittoria, grazie anche alla prestazione superlativa di Holland. Sono felice di aver contribuito anche io con il fuoricampo che ho colpito. La mia sfida italiana con Nick Punto? E' vero ci ho pensato ma non ci siamo detti nulla in particolare. Una cosa che spero accada e credo che non ci saranno problemi, sarà la mia partecipazione al World Baseball Classic con la maglia della nazionale italiana. Spero di esserci".

C.J. WILSON (lanciatore Texas Rangers): "Quanta soddisfazione c'è per la vittoria ottenuta? Credo che sia difficile poterla descrivere, anche perchè in caso di sconfitta sarebbe successa la medesima situazione dello scorso anno, con noi sotto tre gare a uno e costretti in una rimonta clamorosa. E' stato forse determinante il fatto che partendo da sfavoriti, visto quanto accaduto ieri sera, ci ha permesso di fare maggior quadrato tra noi e quindi essere rimasti ancora di più concentrati. Oggi ha giocato molto bene Derek e sono contento per lui, come anche per Mike che ha trovato un bel fuoricampo poi determinante. In ogni caso tutta la squadra ha giocato al meglio e questo è importante per le prossime partite di queste World Series.
Se sono carico per la mia partita di domani? Sicuro, sono particolarmente eccitato, anche perchè sarà la mia ultima sfida da partente della stagione e in più davanti al mio pubblico. Darò come sempre il 110% sperando di poter aiutare i ragazzi. In caso di necessità, poi. potrò essere utilizzato come rilievo".

da Arlington (Texas, USA), l'inviato Daniele Mattioli

Nella foto, Daniele Mattioli intervista Ian Kinsler dopo gara quattro delle World Series 2011 vinta dai Texas Rangers 4 a 0 (Roberto Mantovani per Grandeslam.net).

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Informazioni aggiuntive