Share to Facebook Share to Linkedin Share to Google 

LA REPUBBLICA DOMINICANA RISCHIA LA SCONFITTA AL NONO INNING, MA POI SUPERA LA COLOMBIA AI SUPPLEMENTARI

Dopo aver rischiato la sconfitta al nono inning, quando, sul punteggio di 3-3, la Colombia ha visto eliminato a casa base il proprio corridore in una giocata particolarmente contestata per la posizione del ricevitore nel momento dell'out (qui il video), la Repubblica Dominicana si è scatenata all'undicesimo segnando 7 volte e ha superato per 10-3 la Colombia, qualificandosi così per la seconda fase del World Baseball Classic come vincitrice del girone C.

La partita regala subito emozioni. La Repubblica Dominicana, campione in carica, segna con la volata di sacrificio di Bautista ma, al cambio campo, gli uomini di Urueta pareggiano con il singolo di Urshela. 

Al terzo inning, i caraibici ritornano avanti. Machado batte un doppio e spinge a casa Villar. L'errore difensivo di Donovan Solano sulla rimbalzante di Bautista all'interbase vale il 3-1.

La Colombia però non ci sta e, dopo aver messo in grande difficoltà gli USA, si ripete contro la Repubblica Dominicana. Al sesto Mauricio Ramos accorcia le distanze con un doppio a sinistra. 2 riprese più tardi, Alfaro colpisce la palla oltre le recinzioni per il fuoricampo del pareggio.

I campioni in carica accusano il colpo e la Colombia prova a vincere la gara. Nell'ultimo attacco delle riprese regolamentari, Jhonathan Solano esordisce con un singolo e Polo viene colpito. Sulla successiva rimbalzante di Donovan Solano, Segura effettua l'out in seconda. Con corridori agli angoli, Rodriguez batte una linea a sinistra. Bautista la raccoglie al volo e rilancia subito a casa per evitare il punto della sconfitta. L'assistenza è vincente perchè Castillo tocca l'accorrente Mercado e firma l'out che manda la partita ai supplementari. Tutti i giocatori colombiani e lo staff tecnico lamentano a lungo l'interferenza del ricevitore che, ponendosi a metà del corridoio di casa base, avrebbe ostacolato la corsa del proprio giocatore. A farne la spesa sono in diversi, compresi i giocatori Polo e Rodriguez, che vengono espulsi.

La sfida arriva così all'undicesimo inning con l'introduzione del tie-break (uomini in prima e seconda e zero out). Dopo aver spostato i corridori in posizione punto con il bunt di sacrificio di Rojas Junior, Polanco viene passato intenzionalmente in base per occupare tutti i cuscini. Il singolo di Castillo vale il 5-3 per la Dominicana. Subito dopo Segura svuota le basi con il doppio dell'8-3.

L'incontro termina di fatto qui, con la Repubblica Dominicana che segna altri 2 punti per il definitivo 10-3 e ipoteca così il primo posto del girone.

di Daniele Mattioli




Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Informazioni aggiuntive