Share to Facebook Share to Linkedin Share to Google 

ISRAELE NON SI FERMA PIÙ: SCONFITTO ANCHE CUBA ALL'ESORDIO DELLA SECONDA FASE

Dopo aver sconfitto a Seul, in occasione della prima fase, Corea del Sud, Taiwan e Regno dei Paesi Bassi, Israele continua il proprio cammino perfetto al World Baseball Classic e supera anche Cuba per 4-1 nella gara d'esordio del secondo turno del torneo di scena a Tokyo, in Giappone.

Trascinata dai lanci di uno splendido Marquis (5.2 riprese con 4 valide subite ma anche 4 strike out realizzati) sul monte di lancio, la nazionale europea è prima andata sotto nel punteggio complice il solo-homer di Despaigne, ma è stata in grado di pareggiare al quarto inning e di prendere poi il possesso del match al sesto, andando sul 3-1. All'ottava ripresa è arrivato poi il punto della tranquillità.

Despaigne apre le danze Dopo aver rischiato grosso al primo inning, con la linea di Freiman raccolta al volo dall'esterno centro Santos e Davis in seconda grazie ai 4 ball lanciati dal partente Entenza, Cuba si porta subito in vantaggio al secondo inning, grazie al solo homer di Alfredo Despaigne. Marquis, il pitcher partente di Israele, subisce il contraccolpo psicologico e, prima, concede la base a Saavedra, poi, il singolo a Garcia. L'ex lanciatore dei St.Louis Cardinals è però glaciale ed elimina i successivi 3 battitori senza concedere altro all'attacco avversario.

Israele ribalta la situazione Al quarto inning, Israele pareggia la contesa. Davis apre l'attacco con la base per ball e, dopo gli strike out incassati da Freiman e Borenstein, corre a casa sul doppio di Lavarnway. 2 riprese più tardi e Israele passa a condurre. Contro il rilievo Vera, Kelly esordisce con un singolo sinistra. Il pinch hitter Decker viene eliminato al volo, ma i 4 ball guadagnati da Freiman alimentano l'attacco degli uomini di Weinstein. Borenstein si dimostra cinico e spinge a casa il punto del 2-1. Cuba opta qundi per il cambio sul monte di lancio, con Garcia che prende il posto di Vera. Il neo-entrato ottiene il secondo out facendo battere sugli esterni Lavarnway, ma subisce poi il doppio a destra di Gailen che vale il 3-1 per la compagine europea.

Zeid ancora decisivo Cuba cerca di rientrare in partita e all'ottavo inning crea ma non sfrutta una ghiotta occasione per accorciare per lo meno il distacco. Con Goldberg a lanciare per gli avversari, il pinch hitter Delgado batte valido. Dopo 2 eliminazioni, Cepeda ottiene la base per ball e spinge Israele al cambio sul monte di lancio, con il closer Zeid che entra in partita. Il neo-entrato esordisce con 4 ball a Despaigne ma, dopo una nuova visita da parte dello staff tecnico, fa battere in scelta difesa Saavedra per il terzo out dell'attacco avversario.

Game, set & match Israele Al cambio campo, Israele si dimostra cinico e chiude la sfida. Borenstein va subito in base grazie ai 4 ball del pitcher Moinelo e raggiunge la terza sul singolo a destra di Lavarnway. Il successivo bunt di sacrificio di Gailen spinge a casa il compagno per la segnatura del 4-1. La partita di fatto finisce qui. Zeid è infatti perfetto per l'ultimo attacco di Cuba, realizza anche 2 strike out e regala un nuovo grande successo alla sua nazionale.

di Daniele Mattioli


------------------------------------------------------------------

Grazie a un accordo di collaborazione con la Federazione, il sito Grandeslam.net seguirà quotidianamente Team Israele al suo primo World Baseball Classic, in partenza il 6 marzo in Corea del Sud, con tantissimo materiale inedito. Leggi il comunicato, redatto in italiano e inglese, cliccando QUI, e scopri tutti i dettagli dell'iniziativa!

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Informazioni aggiuntive