Share to Facebook Share to Linkedin Share to Google 

MOMENTO DI CRISI IN CASA PHILADELPHIA PHILLIES

Dopo una buona striscia di risultati realizzata tra la fine del mese di aprile e l'inizio del mese di maggio, i Philadelphia Phillies sono crollati inesorabilmente nella serie di interleague contro i Toronto Blue Jays, cedendo sia le 2 partite disputate davanti al pubblico amico che quelle in Canada. Per la prima volta dopo tanto tempo, la formazione di Sandberg è sotto 3 partite alla quota psicologica di .500.  

"Dobbiamo dimenticare queste gare e avere la mente fresca per le prossime sfide" afferma Chase Utley, di gran lunga il migliore tra i battitori di Philadelphia in questo inizio di stagione, al termine della sconfitta di questa notte per 12 a 6 contro i Blue Jays. Nella serie appena disputata è venuto a mancare l'importante apporto del monte di lancio, con le tre stelle della rotazione (Hamels, Lee e Burnett) colpiti pesantemente dalle mazze di Encarnacion e compagni e incapaci di tenere i Phillies in corso per la seconda parte di partita.

La speranza nella squadra della città dell'Amore Fraterno è quella che Cesar Hernandez (precedentemente conosciuto come Fausto Carmona) possa lanciare una nuova grande prestazione questa sera contro i New York Mets, dopo l'ottimo rendimento avuto contro i Nationals qualche giorno fa. Anche da lui deve ripartire il percorso vincente di Philadelphia.

di Daniele Mattioli


Nella foto, Ryan Howard nel box di battuta. Nella notte tra giovedì e venerdì non è bastato un suo fuoricampo a dare la vittoria ai Phillies (@SimoneAmaduzzi).

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Informazioni aggiuntive