Share to Facebook Share to Linkedin Share to Google 

NELLO SPRING TRAINING DEI SEATTLE MARINERS ARRIVANO VITTORIE, ALTRI INFORTUNI E UN ROBINSON CANO...''MAESTRO''

Dopo mesi di astinenza, è tornato il baseball giocato con la disputa delle prime partite di Spring Training, con i Seattle Mariners protagonisti in campo. La settimana della squadra della Emerald City è stata ricca anche di altri eventi, da una parte preoccupanti e dall'altra curiosi.

- Inizio di gare con il botto
Comincia nel modo migliore lo Spring Training di partite per i Seattle Mariners, capaci di vincere le prime 2 gare disputate grazie a un attacco in grande spolvero. Nella prima partita, Smoak e compagni hanno superato per 7 a 1 i San Diego Padres, grazie ad una partenza importante (subito 3 a 0 al 2°) e ad una 6° ripresa decisiva con altri 3 punti a tabellone, per il solco che si rivelerà decisivo ai fini del risultato.
Più ampia, invece, è stata la seconda sfida, sempre contro i San Diego Padres, superati per 12 a 1, grazie alle 18 valide messe a segno dalla squadra allenata dal Manager McClendon. Oltre a un attacco in grande spolvero, da menzionare la splendida prova del partente James Paxton, capace di eliminare tutti i 6 battitori affrontati e di lanciare 13 strike sui 19 lanci totali della sua prova.

- Iwakuma e Walker perdono l'inizio di stagione regolare
Se arrivano buone notizie dalle prime amichevoli stagionali, non si può dire lo stesso dalle notizie dei giocatori infortunati. Hisashi Iwakuma, formidabile pitcher nipponico tra i migliori della passata stagione nell'intera Major League, non potrà lanciare per almeno le prossime 3 settimane e difficilmente sarà al via per l'inizio della stagione. Stessa situazione potrebbe accadere a Tajaun Walker, 21 anni ma tra le stelle certe del prosismo campionato, che è alle prese con uno fastidioso problema al braccio. Per lui riposo certo fino a venerdì prossimo, prima di ulteriori esami.

- Robinson Cano diventa...maestro!
Durante le varie sedute disputate in questi giorni, Justin Smoak ha avuto un maestro diverso ma allo stesso tempo di grande fama. Si tratta del suo nuovo compagno di squadra Robinson Cano che gli ha fatto conoscere un nuovo metodo per migliorare la propria battuta, il Net Drill. L'ex giocatore dei New York Yankees svolge da diverse stagioni questo esercizio che ha il compito di rafforzare lo swing verso una sola parte del campo. Che possa serivre anche per il completo salto di qualità di Justin Smoak? I tifosi dei Mariners lo sperano.

di Daniele Mattioli


Nelle foto, il Manager McClendon applaude i propri ragazzi e Robinson Cano diventa maestro per un giorno con Justin Smoak (Mariners.com)).

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Informazioni aggiuntive