Share to Facebook Share to Linkedin Share to Google 

IN CASA BOSTON RED SOX E' PEDRINO CIRIACO IL NOME NUOVO

Alzi la mano chi se l'aspettava. Alzi la mano chi si immaginava che le ultime quattro di luglio sarebbero state così piacevoli. 4 vittorie Boston e 4 sconfitte Yankees (senza rancore, vero, cari amici NewYorkesi? Lo sapete che in fondo ci vogliamo bene.)

Mettendo da parte i sentimentalismi, stiamo parlando di una pura questione numerica legata all'andamento della classifica. Una classifica che si agita plasticamente, che si muove verso una stabilità ancora acerba, che lascia aperte tutte le porte. Sicuramente i panzer targati NY concluderanno la Season al primo posto (soliti scongiuri, va bene).... ma, sotto, c'è tutto un mondo ancora da decifrare. Al primo d'agosto non abbiamo mai visto una situazione così ingarbugliata per quanto riguarda la questione Wild Card, e le idee non ci si schiariranno così in fretta.

L'East Division presenta Baltimore, Tampa, Toronto e Boston agguerrite concorrenti per quel secondo posto che alla fine non è detto che serva per accedere alla Post-Season. La troppa concorrenza abbassa la media vittorie quindi c'è la concreta possibilità che dalla Central e dalla West arrivino numeri più alti per la benedetta Wild-Card. Anzi le benedette.... e sarebbe una beffa rimanere esclusi dai play-off come "terza" seconda... (scusate il gioco di parole, anzi il gioco di numeri).

Certo che i Rays con quella così scarsa media battuta che si ritrovano, AVG 231, penultimo posto in Major League, devono solo sperare che a David Price non venga nemmeno un raffreddore....! Orioles e Blue Jays, invece si mantengono vivi grazie al loro altissimo numero di fuoricampo, (dietro solo agli irraggiungibili Bronx-Bombers). Sono i Red Sox ad avere l'organico migliore per puntare a quel secondo posto, e col recupero degli infortunati la strada si fa in discesa.

Nella Central Division la lotta fra Chicago e Detroit sarà incandescente e le sei sfide di settembre tra i due team saranno decisive per il primato. Per ora Detroit è indietro, ma non si possono non considerare i Tigers di Fielder-Cabrera-Verlander e tanta altra bella robina, come potenziali finalisti.

Nel West la situazione prevede la monotona superiorità di Arlington (TX) sui soliti Angeli (LAA), ma che non si rilassino troppo i texani in quanto il grano speso dai Californiani tenderà a farsi valere sempre più nel finale di stagione. Possono inserirsi anche gli Athletics di Coco-Crisp nella lotta al vertice? Non penso proprio, ad Oakland possono accontentarsi e gioire dei numerosi Walk-Off, ma che lascino perdere l'idea Post-Season.

Ma torniamo alle ultime prestazioni dei Red Sox. A New York scatta il miracolo, perchè dopo la prima persa malamente si portano a casa due splendide vittorie grazie al Gonzo, al Middle e soprattutto a "collo-di-giraffa" Pedrino-scattante-Ciriaco. Un Ciariaco euforizzante che con la strafottenza da esordiente conquista lo Yankee-Stadium.

Torniamo quindi al Fenway Park per affrontare Detroit. Nel primo incontro la coppia Dustin-Middle sgonfia Scherzer, mentre Buchholz lavora alla grande per 8 inning e si porta a casa la giusta vittoria. Nella seconda partita la pioggia penalizza Verlander, anche se il suo bases-loaded-walk risulterà bello pesante e decisivo per la vittoria dei Red Sox. La terza, invece ci propone le bastonate lunghe dei soliti Cabrera-Fielder e non riusciamo a reagire a dovere.

Nulla di grave se la reazione sarà appropriata, perché la classifica ha bisogno di concretezza e le prossime 4 sfide del Fenway Park ci daranno dei responsi. Se si vuole continuare a nutrire speranze di Play-Off, non si può fare a meno di sweeppare Minnesota nella prossima four-game series. I Twins si presenteranno a Boston con questi partenti: Deduno, Duensing, De Vries e Blackburn... quindi con loro possiamo testare il nostro livello masochistico. Non si potrà mica accettare una qualunque situazione che non sia il 4-0, giusto?

In attesa di Big-Papi..... Stay Positive come sempre.

di Roberto Mantovani

Nella foto, Pedro Ciriaco, a destra, viene festeggiato dal compagno di squadra Dustin Pedroia (Jim Rogash/Getty Images North America da Zimbio.com).


Diventa Fan del sito Grandeslam.net su Facebook e Twitter!!


css css

Commenti   

0 #1 giovinetti gianluca 2012-09-26 22:05
ciriaco,e' stata una bella sorpresa positiva,bravo veramente.sia in difesa che in attacco........ .....pero' quest'anno troppi infortuni.
Citazione

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Informazioni aggiuntive