Share to Facebook Share to Linkedin Share to Google 

AL MONDIALE DI PANAMA ARRIVA LA TERZA VITTORIA DELL'ITALIA CONTRO LA GERMANIA, MA LA STRADA E' ANCORA IN SALITA

Per gli uomini del manager Mazzieri è stata una vittoria tutto sommato facile, soprattutto grazie ad un errore difensivo che ha permesso di realizzare quattro punti durante il primo inning. Infatti, l’attacco dell’italia si apre con Infante colpito, che avanza per l’errore del lanciatore partente Heilmann, e Granato in prima per scelta difesa. Con il singolo di Chiarini si riempiono le basi e Ramos Gizzi realizza il primo RBI con una volata di sacrificio. Anche Avagnina batte un singolo da un punto e con Imperiali colpito si riempiono nuovamente le basi. Bertagnon batte a sinistra e fa ritornare a casa base Avagnina e Chiarini, mentre Imperiali si fa cogliere lontano dal cuscino di terza dopo diverse assistenze tra l’esterno centro, terza base, seconda base e prima.

I lanciatori di entrambe le squadre, sempre Heilmann per la Germania e Grifantini per l’Italia, tengono fermo il risultato fino al quinto inning. Chiarini si porta in base con un singolo e Ramos Gizzi realizza un home run da due punti, portando il risultato sul 6 a 0. Si allungano le distanze al sesto, con Schmitz sul monte: Ambrosino batte una valida al centro e tocca il piatto di casa base con il doppio di Granato.
La Germania deve attendere fino all’ottavo inning per allontanarsi dallo zero: Glaser e Lutz battono due singoli, mentre Howard riceve una base per ball dal pitcher Pugliese. A basi piene anche Gronauer va in base dopo quattro ball, facendo entrare anche un punto. A questo punto sale sul monte Cicatello che concede solo una volata di sacrificio a Wulf, determinando il 7 a 2.

Dopo tre vittorie e una sconfitta l’Italia si trova seconda in classifica, a parimerito con il Venezuela e ad una vittoria di distanza da Cuba, ancora imbattuta.
Ma la parte più difficile della prima fase dei mondiali deve ancora arrivare: stanotte alle 2.30 (19.30 ora locale) gli azzurri affronteranno Cuba, la Corea del Sud sabato e il Venezuela domenica. E non ci sarà tempo per le distrazioni.

                                                                                                    di Mara Mennella

Nella foto, Mario Chiarini colpisce una delle due sue valide della gara contro la Germania (Ezio Ratti per Fibs.it).

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Informazioni aggiuntive