Share to Facebook Share to Linkedin Share to Google 

DOPO L'INFORTUNIO ALLA MANO, ROBINSON CANO VIENE SQUALIFICATO 80 PARTITE PER DOPING

Piove sul bagnato in casa Seattle Mariners, in special modo su Robinson Cano. La stella della squadra, che qualche giorno fa ha subito un infortunio alla mano che dovrà essere operata e lo costringerà a uno stop di oltre 6 settimane, è stato trovato positivo a un controllo anti-doping della Major League. Essendo la sua prima ''infrazione'' in tal senso, il giocatore dovrà scontare una squalifica di 80 partite.

In un primo momento sembrava che la sostanza dopante fosse tra quelle usate per alterare le proprie prestazioni, ma invece si è trattato di un diuretico, chiamato Fuorsemide, usato per motivi medici.

In ogni caso il giocatore, che ha già diramato uno comunicato di scuse verso i tifosi, la Major League e i Mariners, affermando comunque diaver ricevuto il medicinale in Repubblica Dominicana da un medico certificato, sconterà le 80 partite di squalifica con effetto immediato e ritornerà in campo con Seattle per il rush finale della stagione.

In 39 partite fin qui disputate, Cano, alla sua quattordicesima stagione in Grande Lega, stava viaggiando con una media battuta di .287 per 4 fuoricampo e 23 punti battuti a casa. I Mariners, al momento, vantano un record di 23 vittorie e 17 sconfitte, in piena lotta per il primo posto nell'American League West.

di Daniele Mattioli


Nella foto, Cano in battuta (da MLB.com).

Informazioni aggiuntive