Share to Facebook Share to Linkedin Share to Google 

INIZIO BRILLANTE DEI SAN FRANCISCO GIANTS

I Giants del 2014 hanno un attacco degno di questo nome, questa è la storia della settimana. 38 corridori portati a casa in sei partite, non male. Se avessi scritto queste cose lo scorso Agosto, probabilmente i Giants avrebbero vinto le World Series. Ok, sto forse esagerando (forse...ovvio) ma lasciatemi scrivere che è alto l’entusiasmo nel vedere finalmente un attacco che funziona.

Di contro, il monte di lancio e la difesa non sembrano ancora entrati in forma da regular season. Troppi errori nelle prime due serie e troppi punti concessi dai nostri partenti. Inutile negare che se da una parte Lincecum, Vogelsong e Cain devono ancora trovar costanza e precisione, dall’altra ci sono Bumgarner e Hudson che hanno mostrato di essere già pronti alle sfide con Dodgers, D-backs, Rockies e Padres.

Il volto dei Giants formato 2014 è quello di Brandon Belt, autore di un inizio di stagione esaltante, con una media battuta di .296, 3 HR e 6 RBI in nemmeno due serie giocate. Promosso a pieni voti anche Angel Pagan, sempre pronto in attacco e in difesa (.407 BA, 8 RBI e 4 punti segnati). La “grande” firma della scorsa off-season, Michael Morse, non ha ancora mostrato tutto il suo potenziale offensivo nonostante una serie contro i Dodgers in netto miglioramento rispetto alla prima serie giocata contro Arizona.

I Giants non hanno ancora giocato una partita tra le mura dell’AT&T Park. Il debutto è previsto per l’8 Aprile, ore 1.35, quando i Giants ospiteranno gli Arizona Diamondbacks.

di Angelo Cappa


Nella foto, i Giants festeggiano il fuoricampo di Buster Posey durante la partita del 5 Aprile 2014 giocata contro i Los Angeles Dodgers. (Victor Decolongon/Getty Images da Espn.com).

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Informazioni aggiuntive