Share to Facebook Share to Linkedin Share to Google 

I SAN FRANCISCO GIANTS SONO IN GINOCCHIO

Sette giorni fa ci eravamo lasciati con i San Francisco Giants in crisi, pronti alla risalita. Padres e Marlins non sono certo le due squadre più irresistibili della MLB, e dopo la vittoria della serie contro San Diego, si sperava in una vittoria convincente contro Miami. Nulla di più sbagliato. Il lineup dei Marlins si è trasformato all’improvviso, con il GM di Miami che all’improvviso ha preso in squadra nove Ted Williams, tanto che alla fine la serie è stata vinta dalla squadra della Florida dominando in lungo e largo.

I Giants sono ancora una volta in ginocchio, e al primo segnale di ripresa torna la ricaduta che manda tutti nel baratro. Meglio concentrarci sulle cose buone perché poteva anche andare peggio, soprattutto per quanto riguarda il monte di lancio. Gaudin, il lanciatore chiamato a sostituire Vogelsong, è stato colpito al gomito da una battuta di Dietrich. Fortunatamente non ci sono tracce di fratture e il lanciatore potrà tornare a giocare a breve.
In infermeria, invece, sarà costretto a restare a lungo Pagan. L'esterno centro, autore fino a poche settimane fa di un'ottima stagione, si è fatto male al ginocchio durante una partita di riabilitazione a San Jose, a due giorni dal rientro a San Francisco. Probabilmente sarà costretto ad operarsi e star fuori dal campo per più di un mese. Speriamo di rivederlo al più presto in maglia Giants.

L’unica cosa positiva accaduta negli ultimi sette giorni è stata dunque la vittoria della serie contro i Padres, nonostante fatica e match non proprio entusiasmanti. Gara due è stata vinta in extremis, grazie a due punti segnati nella parte bassa dell'ottavo inning. Un 5-4 finale che viene accolto come una liberazione.
Anche gara tre viene vinta in rimonta nel finale, e dopo uno svantaggio di 1-2 durato per gran parte del match arrivano tre punti di fondamentale importanza nella parte bassa del settimo, con RBI di Blanco e Scutaro, i trascinatori della squadra nell'ultimo periodo.

È stato strano come gran parte delle sconfitte in stagione siano arrivate in trasferta, mentre in casa avevamo fatto tanto bene. Contro i Marlins, purtroppo, questa tendenza cambia sempre. Nella serie del fine settimana la squadra della Florida ha vinto le prime due partite allungando la striscia vincente di match vinti all'AT&T Park a 9. Non perdevano a San Francisco dal 2005, un dato sconcertante. Tra l'altro l'unica vittoria dei Giants è arrivata nel match di sabato pomeriggio, solo dopo 11 riprese durante le quali i Marlins sono più volte arrivati ad un passo dal vincere.

Siamo alle porte di una lunga serie di partite in trasferta, ben 10, durante le quali i Giants affronteranno nell'ordine: Dodgers, Rockies e Reds. Si prospettano due settimane lunghe, lunghissime.

di Angelo Cappa


Nella foto, Andres Torres a terra durante il match del 21 Giugno 2013 contro i Miami Marlins. (Thearon W. Henderson/Getty Images da Espn.com).


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Informazioni aggiuntive