Share to Facebook Share to Linkedin Share to Google 

IL PUNTO DELLA SITUAZIONE NELLA ITALIAN SOFTBALL LEAGUE

Portano a casa una doppietta ciascuno il Rheavendors Caronno e la Thermotechnick Bollate, in questa terza giornata della regular season. Anche Rhibo La Loggia fa sue entrambe le partite, ma faticando, contro un Saronno che non vuole perdere.  Thermotechnick Bollate e Rhibo La Loggia comandano il girone A.
Nel girone B finiscono con una vittoria Tecnovap e Metalco Thunders, così come Labadini  Collecchio e Specchiasol Bussolengo. Solo Forlì riesce a portare a casa due vittorie contro le Blue Girls di Bolonga. In testa al girone ancora Forlì e Sestese, oggi ferma per il turno di riposo.
 
“TAURUS” OLD PARMA B.S.C. – A.S.D.AB CARONNO RHEAVENDORS   6-0   2-0
E' Karla Claudio la protagonista della prima partita tra Parma e Caronno: 12 strikeout e una sola valida concessa, un ruolino che informa sulla difficoltà delle avversarie di fare qualsiasi cosa nel box di battuta. Mentre la difesa del Caronno ferma le avversarie, l'attacco lavora presentandosi con un triplo della Diaz Patterson ad aprire la partita. Mentre Parma rimane costantemente a zero punti, il Caronno incamera valide e, nel suo terzo inning d'attacco riesce a segnare 4 punti, grazie anche ad una difesa avversaria che manca di controllo.
Sempre dal monte di lancio arriva il comando della seconda partita. Giulia Bollini e Alessia Zavaroni sono brave a tenere la partita in parità. Solo al sesto inning la situazione si sblocca a favore del Caronno. Un doppio di Karla Claudio e uno di Giulia Fiorentini, seguiti da un singolo di Giulia Bertani, portano i due punti della vittoria al Caronno, solidamente seconda in classifica.
 
LEGNANO – THERMOTECHNICK BOLLATE SOFTBALL 1969  2-11  0-2
In pedana per sette riprese Francesca Rossini che, con grande coraggio e tenacia, gioca in un ruolo non suo. Bollate, invece, si fa forte di Greta Cecchetti che, per i quattro inning giocati in pedana, lascia a zero le mazze di Legnano. La sostituisce Laura Bigatton e le avversarie tentano di recuperare qualche cosa al senso inning, ma non riescono a recuperare che 2 punti, inutili per vincere. 
Nella seconda partita Bollate manda sul monte Leslie Jury, arrivata pochi giorni fa e già in forma perfetta per essere determinante. Solo quattro le sue riprese giocate, per poi essere rilevata da Greta Cecchetti, già protagonista della prima partita. Il loro lavoro lascia a zero le mazze avversarie. Dalla parte di Legnano Silvia Durot gioca sette inning, cedendo solo al secondo quei due punti, gli unici, che Bollate riuscirà a segnare. Due partite vinte per la Thermotechnick, che valgono il primo posto della classifica di girone.
 
RHIBO SOFTBALL LA LOGGIA – SARONNO SOFTBALL A.S.D.   2-1     3-2
Otto innings per sbloccare il risultato fermo sullo zero per entrambe le squadre. Doveva essere una di quelle partite scontate, tra la prima e l'ultima della classifica, ma il Saronno ha venduto cara la pelle, Ellen Roberts, australiana de La Loggia, ha giocato tutti gli otto inning tenendo benissimo a bada le mazze avversarie, ma non sono state da meno Francesca Betti e Alice Nicolini per Saronno. Partita decisa al tie break da due errori che puniscono, oltre misura, il Saronno.
La seconda partita è ancora a favore della Rhibo e, ancora , il punto di scarto all'ultimo inning è la soluzione dell'incontro. Sicuramente le 14 valide messe a segno da La Loggia sono ben pesanti, ma non fruttano tanto quanto potrebbero. Al terzo inning Saronno è già in vantaggio di un punto, solo al sesto La Loggia riesce a segnarne 2. Al settimo Saronno pareggia e lo spauracchio del tie break ricompare per la seconda volta. Alba Pizzorni conclude, con un singolo, la conquista del punto della vittoria.

Rhibo La Loggia e Thermotechnick Bollate sono sole al comando del girone. Segue il secondo posto del Caronno Rheavendors.
 
GIRONE B
 
STARS TECNOVAP STARANZANO – METALCO THUNDERS    6-0   3-7
Metalco parte schierando sul monte Krista Jo Menke, ma visto che la scelta di Staranzano ricadeva sull'italiana Teresa Cernecca, faceva immediatamente salire Carlotta Salis al posto dell'americana. Con una mossa tattica, però, Staranzano rileva Cernecca con Anisley Lopez , che rimane sul monte per tutta la partita, concedendo solo due valide e contando 11 strikeout. Staranzano si porta in vantaggio al terzo inning e poi, al quarto, ipoteca la partita con un big inning da 5 punti. A quel punto per Metalco c'è la sostituzione del lanciatore. Sale in pedana Alessandra Accordi, ma pur riuscendo a fermare le avversarie, l'attacco della sua squadra non produce punti. 
Di nuovo Krista Jo Menke apre la seconda partita, questa volta per giocarla per intero. Stessa sorte per Teresa Cernecca che gioca i primi 5 inning della partita. Staranzano parte subito con un punto al primo inning, raggiunta e superata al terzo dal Metalco. Poi due punti al quarto e 2 al sesto inning allontanano le Thunders dalle avversarie che non riescono a segnare, se non altri due punti che non bastano per imporsi.
 
LABADINI COLLECCHIO – SPECCHIASOL BUSSOLENGO   5-4   0-8
Collecchio riesce a battere Bussolengo proprio all'ultimo inning, in una partita ben equilibrata. Al secondo inning Bussolengo va in vantaggio, ma Collecchio pareggia e supera, nell'inning seguente. Al quinto un affondo da due punti dello Specchiasol che aumenta il conto al sesto: 4 a 3 per Bussolengo. Al settimo Collecchio riesce ad infilare un doppio con Arianna Lori e poi, con un errore difensivo a basi cariche, entra anche il secondo punto che porta la vittoria a Collecchio.
Non riesce a segnare neppure un punto, nella seconda partita, Collecchio. Una Aimee Creger sul monte del Bussolengo crea la sicurezza per la sua squadra. Affrontare 18 battitori e lasciarne strike out 13 è una spiegazione più che esauriente del fatto che Collecchio non abbia potuto fare nulla in attacco. Bussolengo, invece, batte forte sulle tre lanciatrici avversarie, Ablondi, Mori e Tagliavini: 13 valide e otto punti portati a casa. 
 
BLUE GIRLS BOLOGNA – S.C. FORLI' A.S.D.    1-8    4-13
Bastano 6 inning a Forlì per avere ragione di un Bologna che riesce a segnare un solo punto, al primo innig. E' Ilaria Cacciamani che guida la sua squadra alla vittoria, fermando l'attacco avversario, mentre praticamente tutte  le compagne di squadra  battevano, sommando quelle tredici valide che si concretizzavano in otto punti per la vittoria finale.
Anche nella seconda partita Forlì risolve in sei inning la questione del gioco, anche se il primo inning è a favore del  Bologna che attacca subito e segna due punti. Matilde Zanotti, in pedana per  Forlì, tiene bene il suo ruolo. Al terzo inning Forlì decide di allungare il passo e segna 5 punti che risvegliano l'attacco bolognese che risponde con un punto. Forlì non vuole lasciare spazio alle avversarie e segna prima due punti e poi altri sei e conclude anche questa partita, collezionando 11 valide, contro le 4 delle Blue Girls

di Cristina Pivirotto


Nella foto, Giorgia Necco, La Loggia segna il punto della vittoria in gara 1 contro Saronno (Cristiano Gatti/Oldmanagency da FIBS.it).

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Informazioni aggiuntive