Share to Facebook Share to Linkedin Share to Google 

LO SPECCHIASOL BUSSOLENGO VINCE LA ITALIAN SOFTBALL LEAGUE

Punteggi “stretti”, partite recuperate nel finale, con quei colpi di scena che sono tipici di questo sport e che ce lo fanno amare tanto. Così si è conclusa la sfida tra le due migliori squadre del campionato di softball. Dopo la Coppa dei Campioni, il Bussolengo si è concessa il bis e ha conquistato la Italian Softball League.

Dopo il pareggio nelle prime 2 partite della serie, Specchiasol Bussolengo e Fiorini Forlì si sono affrontate in Romagna per le rimanenti sfide della finale.

In gara 3 sono state protagoniste le ragazze di Forlì che hanno recuperato un partita che stavano perdendo per un punto, ribaltando il risultato all'ultimo inning. Zauli, Cacciamani e Ghilardi hanno trasformato all'ultimo momento la gioia del Bussolengo in tristezza.

Gara 4 è stata determinata dalle lanciatrici. Come avviene con frequenza nel softball, le regine del monte di lancio hanno fatto il bello e il cattivo tempo, lasciando poco alle rispettive compagne di squadra. Blaire Luna e Haylie Wagner hanno dato spettacolo nelle scorse settimane, figurarsi se non spendevano tutte le loro energie per questa finalissima.

Al primo inning però Luna ha avuto difficoltà a trovare la sua solita forma. Con il vantaggio di due out, ha regalato una base su ball, ha colpito la sua “collega di monte”, Wagner, e poi è stata punita da un singolo di Bortolomai. E' stata l'unica valida concessa da Luna in tutta la partita, ma, fatalmente, il punto entrato con quella battuta, sarebbe stato anche l'unico messo a segno dal Bussolengo e ha determinato la vittoria di quella partita.

Ma al primo inning questo non si poteva immaginare. Così la partita è stata tirata al massimo e, alla fine, sarà il Forlì a battere il maggior numero di valide, tre, senza riuscire a concretizzarle in punti. Finisce così, con i 6 strike out della Wagner, 3 valide concesse e nessuna base su ball e i ben 11 strike out di una Blair Luna che ha ritrovato se stessa per battersi alla pari della collega avversaria. Una base su ball, una valida e un decisivo punto, hanno completato il suo ruolino.

A questo punto, con le due squadre in parità, si è dovuto ricorrere alla quinta ed ultima partita a disposizione per sciogliere il nodo dell'assegnazione dello scudetto.

Prevedibile e auspicabile che finisse all'ultimo atto: due squadre di eguale valore che si fronteggiano devono arrivare al gran finale, stanchissime, sfinite da una intera stagione di lotte e successi, devono decidere sulla terra rossa chi dirà l'ultima parola su questo campionato.

Gara 5 è, ovviamente, tiratissima. Fino al sesto inning le squadre hanno inanellano una serie di riprese senza punti. Fino a quando Madison O'Brien batte una valida che porta a casa le sue due compagne che si trovavano già in base.

Al Forlì rimane solo un inning per rimontare e ci prova esaltando il pubblico amico.

E' una finale e così deve essere giocata!

Valida di Montanari; uno strike out; Zauli batte valido e Montanari arriva in terza su un'assistenza sbagliata. Cacciamani, base intenzionale. Basi cariche. Gianferro, strike out; Ghilardi base su ball. Entra un punto per Forlì.

Due out, base cariche, ultima parte dell'ultimo inning: ce n'è abbastanza per innervosire chiunque. Wagner, invece, no. Nervi d'acciaio e l'avversaria Cerioni viene eliminata al piatto.

Ed è subito festa! Specchiasol Bussolengo conquista l'altro grande titolo della sua stagione. Campionesse d'Italia.

Rispetto ad una bellissima squadra, frizzante e battagliera, come si è rivelata la Fiorini Forlì.

Per quest'anno, però, la ribalta è del Bussolengo.

Blair Luna finisce la sua stagione con uno dei suoi soliti ruolini di grande pregio: 14 strike out, 6 valide e due punti concessi.

Haylie Wagner, nominata MVP della serie scudetto, chiude con 8 strike out, 3 basi 4 valide e un punto concessi.

di Cristina Pivirotto


Nella foto, la gioia della squadra veneta (Lauro Bassani da Fibs.it).


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Informazioni aggiuntive