Share to Facebook Share to Linkedin Share to Google 

L'ANALISI DELLA NONA GIORNATA DELL'ITALIAN SOFTBALL LEAGUE DA PARTE DI ALESSANDRA CIRELLI

Nell'ultima giornata di andata delll'Italian Softball League arriva la sorpresa: a Caserta il Nuoro riesce ad aggiudicarsi il primo incontro in 10 innings lanciati impeccabilmente da Paola Cavallo che concede solo quattro valide all'attacco campano mentre Anjelica Selden incassa la prima sconfitta dell'anno.

Nessun punto guadagnato sulle lanciatrici; una buona strategia in pedana, viste le cinque basi intenzionali concesse da Cavallo, tre solo al 9°, che probabilmente hanno spento gli ardori del line up. Ed è proprio al 2° supplementare che la squadra di casa ha la possibilità di segnare, con basi cariche e nessun eliminato: doppio gioco difensivo sulla battuta di Giovanna Palermi e un'eliminazione facile del seconda base su Francesca Seguella.
Al Nuoro, con Giulia Mele corridore posto in seconda al 10° inning, bastano una corta sul pitcher di Pisanu e una volata di sacrificio della Pochobradska per segnare il punto della meritata vittoria.

Il secondo incontro è senza storia: Caserta vince al 5° per manifesta 8-0 con la Aimee Murch in giornata nera con 10 valide concesse e 7 punti guadagnati su di lei. Una one-hit per Carlotta Natti, pitcher vincente.

A Villa Verucchio il Forlì si aggiudica il bottino pieno (1-3 e 1-2) e anche per La Loggia successo pieno sull'Unione Fermana (3-0 2-1). Qui la sorpresa è nella prima vittoria della McCallum che concede tre valide e assesta ben 14 SO.
Ancora un rinvio causato dalla pioggia per il derby lombardo Bollate – Legnano.

E a proposito di recuperi martedì 8 a Montegranaro un'altro risultato a sorpresa: l'Unione Fermana si aggiudica il doppio incontro con il Forlì.
La prima gara si risolve all'8° inning per 2 a 1 a favore della squadra di casa con Kimberly Reeder in pedana che concede due sole valide all'attacco forlivese dispensando 12 eliminazioni al piatto. Per il Forlì ancora perdente in pedana Kylie Reynolds che nonostante una buona prova con 4 valide subìte e 10 SO chiude con un lancio pazzo che permette alla marchigiane di segnare il punto della vittoria.
Nella seconda partita l'Unione Fermana batte 12 valide contro le 6 del Forlì e chiude la partita 6-2. Papucci è la lanciatrice perdente, Luconi la vincente.
 
Nessuno sconvolgimento comunque per la classifica con il Des Caserta sempre al comando e il Titano Hornets ultima.

di Alessandra Cirelli

Nella foto, Paola Cavallo lancia con la casacca del Nuoro (Fibs.it).

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Informazioni aggiuntive