PRIMI VERDETTI NELLA SECONDA FASE DELLA SERIE A FEDERALE

La seconda giornata della seconda fase del campionato di serie A ha emesso i primi verdetti. Il Grosseto e il Collecchio, infatti, sono le prime 2 squadre ad accedere alla semifinale per il titolo mentre negli altri 2 raggruppamenti sarà decisivo l'ultimo turno, in programma il prossimo fine settimana.
 
Nel girone 1 il Ronchi dei Legionari supera in ambedue le partite il CUS Brescia, resta in corsa per il passaggio del turno anche se ora dovrà sperare nei risultati dagli altri campi. Decisiva infatti sarà la sfida tra il Bollate, autore di una doppietta lo scorso fine settimana proprio contro i New Black Panthers, e il CUS Brescia, con i primi che, in caso di una sola vittoria, sarebbero certi del passaggio del turno. Gara uno si decide nelle riprese finali, quando il Ronchi dei Legionari che segna 3 volte a differenza dei 2 punti degli avversari. Nell'altra sfida, invece, la difesa del CUS non aiuta Noguera (3 punti subiti ma nessuno guadagnato) e il Ronchi, trascinato dai lanci di Pasquali, si dimostra più cinico e si aggiudica la contesa.
 
Nel girone 2, invece, il Redipuglia espugna per 2 volte il campo del Modena e si giocherà il passaggio del turno nello scontro diretto con il Foggia in programma il prossimo fine settimana. I Rangers conquistano gara uno grazie ai 4 punti realizzati nelle ultime 2 riprese di gioco mentre nella seconda partita sono decisivi i 4 punti segnati al quinto inning e una grande prova sul monte di lancio di Cruz. Il Modena, che aveva terminato la regular season con il miglior record dell'intero campionato, è così eliminato dalla corsa per il titolo.
 
Nel girone 3, il Grosseto pareggia la serie con gli Athletics Bologna ma è comunque certo di qualificarsi alle semifinali in quanto, in caso di un arrivo a 3 vittorie assieme alla squadra felsinea, possiede un miglior Quality Team Balance negli scontri diretti (punti segnati/inning offensivi – punti subiti/inning difensivi) rispetto ai rivali (+0,425 a -0,425). In gara uno, i toscani vanno sotto per 2-0 nella parte alta della terza ripresa ma, al cambio campo, incominiciano a macinare punti, segnandone 8 nel giro di 3 attacchi, chiudono di fatto la pratica. Nella seconda sfida, invece, gli Athletics, che giocheranno l'ultimo turno oramai ininfluente per la classifica contro l'Imola, si affidano a Marino Salas e l'ex pitcher del Verona risponde presente, lanciando una gara da incorniciare, culminata con la realizzazione di una no-hit (18 eliminazioni al piatto realizzate e solo 3 basi ball concesse in 9 inning).
 
Dopo il Grosseto, anche il Collecchio accede aritmeticamente alle semifinali del torneo. La squadra emiliana ha infatti superato in ambedue le sfide il Paternò e, nonostante il turno da giocare del Jolly Roger, unica compagine ancora in grado di raggiungerla in classifica, ha un Quality Team Balance (+0,381 a -0,381) negli scontri diretti migliore di quello dei toscani. Nella prima sfida, il Collecchio è partito subito forte segnando 3 volte all'inizio e ha poi difeso il vantaggio affidandosi ai lanci di Giovanelli. La seconda gara, invece, si è decisa nelle riprese finali, con i padroni di casa che hanno realizzato 5 punti tra settimo e ottavo inning, ipotecando di fatto il match.

Nella foto, Marino Salas, autore di una no-hit contro il Grosseto (Vladimiro Adelmi - Ufficio Stampa Athletics Bologna da Fibs.it).

Informazioni aggiuntive