Share to Facebook Share to Linkedin Share to Google 

L'ADDIO DEI TANTI GIOCATORI ''ALL STAR'' DEGLI OAKLAND ATHLETICS

Dopo il tentativo, non riuscito, di raggiungere le World Series nella passata stagione, gli Oakland Athletics hanno rivoluzionato il proprio roster nel corso di questa off-season, con il general manager Billy Beane molto attivo sia nel mercato in entrata che, soprattutto, in quello in uscita.

Interessante il dato statistico che vede la squadra californiana come quella che, rispetto allo scorso All Star Game disputato a Minneapolis, ha venduto più ''stelle'' nel giro di pochi mesi. In occasione dell'evento disputato cinque mesi fa, infatti, Oakland aveva sei membri nella squadra dell'American League e uno, Jeff Samardzjia, appena acquistato, in quella della National. Oggi gli ''All Star'' rimasti nel team sono solamente i due lanciatori Scott Kazmir e Sean Doolittle.

Il cubano Yoenis Cespedes, da pochi giorni ai Detroit Tigers, era stato infatti scambiato con i Red Sox lo scorso luglio per Jonny Gomes e Jon Lester, mentre nelle settimane passate gli Athletics hanno ceduto in alcune trade di mercato Josh Donaldson (ai Blue Jays), Brandon Moss (agli Indians), Jeff Samardzija (ai White Sox).

Nelle ultime ore, gli Athletics hanno venduto anche il catcher Derek Norris ai San Diego Padres per una rivoluzione che difficilmente porterà Oakland a contendere nella stagione 2015, ma che potrebbe dare i risultati tra due stagioni, quando i tanti prospetti acquistati nell'ultimo periodo saranno pronti per il definitivo salto di qualità.

di Daniele Mattioli


Nella foto, Donaldson festeggia Norris durante una gara della scorsa stagione (Kyle Terada-USA TODAY Sports da Swinginas.com).

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Informazioni aggiuntive