Share to Facebook Share to Linkedin Share to Google 

IL PERCHE' DELL'ARRIVO DI ADAM DUNN AGLI OAKLAND ATHLETICS

Nei giorni scorsi ha destato qualche perplessità la notizia dell'acquisto di Adam Dunn con gli Oakland Athletics, soprattutto per il fatto che il giocatore è in una fase di netto declino da diverse stagioni a oggi, come testimoniato dalla media battuta di .220 con la divisa dei Chicago White Sox (con 132 eliminazioni al piatto in 362 turni nel box di battuta) nel 2014.

Nei giorni scorsi, August Fagerstrom di Fangraphs.com ha spiegato come dietro alla mossa del general manager Billy Beane ci sia una strategia ben precisa nel caso gli Athletics si dovessero qualificare per la decisiva gara della Wild Card. 

Oakland, che chiuderebbe così al secondo posto dell'American League West, potrebbe infatti affrontare nella gara secca i Seattle Mariners, i Detroit Tigers o i Kansas City Royals, squadre che hanno come probabili pitcher partenti tutti lanciatori destri come Felix Hernandez, Hisashi Iwakuma, James Shields, Yordano Ventura, Max Scherzer e con il solo David Price mancino. La buona attitudine di Dunn contro proprio i lanciatori destri potrebbe essere una chiave vincente per il passaggio del turno degli Athletics.

di Daniele Mattioli


Nella foto, lo swing di Dunn con la divisa di Oakland (Kyle Terada - USA Today da fansided.com).


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Informazioni aggiuntive