Share to Facebook Share to Linkedin Share to Google 

GLI OAKLAND ATHLETICS RIPORTANO IN CALIFORNIA IL CATCHER KURT SUZUKI

Nella notte è arrivata la mossa a sorpresa di Billy Beane per cercare di arginare la falla che si è creata in attacco in queste ultime settimane e infatti ritorna ad Oakland il catcher Kurt Suzuki.

E così Suzuki dopo un anno fra alti e bassi con i Washington Nationals, torna a vestire la casacca della squadra in cui ha debuttato e passato i suoi primi 5 anni in Major League.
Il catcher nipponico quindi già da questa notte potrebbe scendere in campo a Baltimora per la prima partita contro gli Orioles. In cambio ai Nationals va un lanciatore prospetto di cui però ancora non si sa il nome.

Suzuki lascia Washington dopo 78 partite in cui ha battuto con una media di .223, con gli uomini in base la media sale a .284 e probabilmente questo è il dato più importante per gli A’S. Inoltre ha realizzato 3 Home Run e portato a casa 25 RBI.

E nonostante questa sembri una mossa in chiave playoff, l’acquisto di Kurt appare quasi obbligato. Infatti con Jaso in lista infortunati e Derek Norris con un alluce sinistro rotto, attualmente l’ unico catcher a disposizione di Bob Melvin è il rookie Stephen Vogt.

Mentre con la partenza di Kurt Suzuki, a Washington rimane il solo Wilson Ramos come ricevitore nel roster attivo dei Nationals con il giovane Jhonatan Solano attualmente a Siracuse in Triple A.

di Michele Acacia


Nella foto, Suzuki impegnato nel box di battuta con Washignton (Mike Stobe/Getty Images North America da Zimbio.com).

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Informazioni aggiuntive