Share to Facebook Share to Linkedin Share to Google 

GLI OAKLAND ATHLETICS MIGLIORANO L'ATTACCO CON LA FIRMA DI ALBERTO CALLASPO

Dopo attente valutazioni il giovane Grant Green è stato rispedito in Minor League, questo non perché non lo si ritiene un ottimo prospetto quale è, ma semplicemente perché con gli A’s in piena corsa per la offseason giustamente Billy Beane e i suoi stanno pensando al presente e non al futuro; questo è il motivo per cui Green è stato scambiato con Alberto Callaspo dei Los Angeles Angels, giocaotre dalla grande esperienza e dal sicuro rendimento nell’immediato, o almeno così sperano ad Oakland.

Lo switch-hitter venezuelano infatti verrà utilizzato principalmente come seconda base, mentre in attacco verrà utilizzato come platoon per giocatori come Sogard e Rosales, rientrato nel roster dopo che era stato inserito come designment for assigment un paio di settimane fa e che alla luce di questo nuovo arrivo rischia ancora di andarsene da Oakland.

Tuttavia il General Manager non ha escluso nuovi arrivi prima della chiusura ufficiale del mercato prevista per le 13.00 di oggi (orario statunitense).

Alberto Callaspo, 30 anni e alla sua ottava stagione in MLB, ha sempre giocato principalmente come terza base negli ultimi tre anni e non gioca in seconda dal 2010 ma è principalmente per il suo rendimento in attacco che Beane lo ha voluto. Infatti come detto dovrà sostituire Rosales che contro i lanciatori mancini batte appena .197.
Fin qui Callaspo ha battuto .252 di media, con 5 home run e 36 punti battuti a casa in 86 partite giocate con gli Angels, si è guadagnato 34 basi su ball e ha subito solo 22 strikeout in 335 apparizioni al piatto.
Agli A’s questa operazione costerà 6 milioni di dollari con il contratto di Callaspo che scadrà nel 2014.

Dall’ altra parte gli Halos (Angels) si aggiudicano un ottimo prospetto come Green che però, dopo il suo esordio l'8 Luglio ad Oakland, non è mai esploso, commettendo anche 3 errori in difesa, fondamentale che da sempre lo vede carente. Ad ogni modo il .325 di media battuta e gli 11 fuoricampo in Triplo A con Sacramento hanno convinto Los Angeles ad accettare la trade.

di Michele Acacia


Nella foto, lo swing di Callaspo con la divisa degli Angels (Jason O. Watson/Getty Images North America da Zimbio.com).

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Informazioni aggiuntive