Share to Facebook Share to Linkedin Share to Google 

L'ITALIA NON SI FERMA PIU: ANCHE LA GERMANIA E' BATTUTA

L’Italia si aggiudica l’ennesima vittoria anche ai danni dei padroni di casa della Germania, dopo i successi con Belgio, Svezia e Francia, ed ora avanza a vele spiegate verso la seconda fase che partirà il 18 Settembre a Brno.

Sotto un classico cielo plumbeo di metà Settembre tedesco le squadre si schierano nei pressi di casa base; sono le 19.20 circa e tutto è pronto per Italia-Germania, che fa sempre riaffiorare epici ricordi calcistici, valido per il primato nel girone di Regensburg degli Europei.

Al secondo tedeschi in vantaggio con Ehmcke bravo a sfruttare il momento di difficoltà di Michael Colla, partente degli azzurri, e a portare a casa il compagno Sommer, autore della prima valida dei padroni di casa.

 Nella parte alta del quarto inning anche l’Italia entra nel tabellino e lo fa nel migliore dei modi; a basi piene Alex Liddi batte il singolo che vale il sorpasso, poi Mineo con un sacrificio porta a casa Sambucci per il 3-1 che permette l’allungo azzurro.
Sfruttato a pieno anche qui il momento no del lanciatore partente, con Markus  Solbach che si becca in sequenza un bunt spinto (DeSimoni), un colpito (Vaglio) e la valida di Sambucci prima dell’azione di Liddi, tutto con un out ancora da fare per il pitcher tedesco.

L’inning successivo DeSimoni sfiora addirittura l’home run mandando la pallina a sbattere contro le recinzioni e guadagnandosi un doppio che sposta Infante in terza. Ci pensa poi Alessandro Vaglio con un altro doppio a portare a casa entrambi i compagni per l’ulteriore allungo. Sul 5-1 finisce la partita di Solback rilevato da Max Schmitz.

La sesta ripresa si apre con il cambio per l’Italia di Escalona sul monte al posto di Colla, che liquida subito l’attacco dei padroni di casa.

Il pitcher oriundo però al settimo inning si mette nei guai permettendo ai corridori di portarsi in posizione punto nonostante i due out prodotti, Marco Mazzieri allora chiama in causa Pat Venditte. Lo switch pitcher Farm Yankees è bravo a togliere le castagne dal fuoco al Manager dell’Italia e a lasciare invariato il risultato.

L’ottavo inning è quello di Tiago da Silva, chiamato da Mazzieri per arginare l’entusiasmo della Germania che comunque a dispetto del risultato rimane sempre in partita creando le giuste preoccupazioni alla difesa azzurra.

La partita finisce sostanzialmente qua, con l’italo-brasiliano che non concede praticamente nulla una valida e 2 strikeout in 1.2 innings, e assicura l’ennesima vittoria all’Italia che ora è chiamata alla sfida contro la Gran Bretagna.

di Michele Acacia


Nella foto, Alex Liddi in azione in terza base (Ezio Ratti - FIBS).

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Informazioni aggiuntive