Share to Facebook Share to Linkedin Share to Google 

ORGOGLIO ITALIA: SOTTO DUE VOLTE NELLA GARA, GLI AZZURRI RIMONTANO E BATTONO LA SPAGNA 4 A 3

L'Italia c'è e la gara di oggi l'ha dimostrato enormemente. Nella prima vera sfida dopo l'allenamento contro la Croazia e la tranquilla vittoria contro la Svezia, la nazionale allenata dal Manager Marco Mazzieri affronta una Spagna carica a mille, che va avanti due volte nell'incontro ma che viene rimontata dal cuore degli azzurri che all'ottavo inning prima pareggiano e poi mettono a segno il punto della vittoria con la valida di Gary Ermini, pochi istanti dopo il singolo del pareggio di Stefano De Simoni. Al nono inning, Nick Pugliese ottiene la salvezza, eliminando al piatto Feliz e facendo morire in terza Flores.

Per le prime tre riprese di gioco, è dominio dei lanciatori tra Spagna e Italia. Gonzalez e Mariotti infatti tengono sotto controllo i rispettivi lineup delle due squadre e si deve andare al quarto inning per trovare il vantaggio iberico, primo della sfida. Tavarez esordisce con un singolo e viene spinto in terza dal doppio di Figueroa. La grounder di Navarro vale l'1 a 0 Spagna.

A questo punto del match la nostra nazionale entra in partita e dopo aver lasciato due uomini in base nella parte bassa della ripresa, impatta al quinto inning. Singolo di Avagnina, sacrificio di Vaglio con il giocatore del San Marino che prima avanza in seconda e poi addirittura in terza su lancio pazzo. La rimbalzante di Infante vale il punto del pareggio. 

La Spagna allora non ci sta e con tre valide di fila ed un lancio di pazzo mette fine alla prova di Mariotti segnando altri due punti. Provvidenziale l'entrata sul monte di Yovani D'Amico che toglie le castagne dal fuoco con due strike out. Ma l'Italia deve rifare tutto dal principio, ora che è sotto 3 a 1. Al sesto ci pensano i quattro ball di Leal su Santora con le basi piene per far accorciare il punteggio agli uomini allenati dal Manager Marco Mazzieri. Chiarini e compagni sprecano in maniera incredibile al settimo inning, morti a basi piene, ma poi si rifanno con gli interessi all'ottavo.

Ambrosino arriva salvo in prima per errore della difesa e raggiunge la seconda su bunt di Santora. La valida di De Simoni al centro su Morlan vale il punto del 3 a 3, mentre è il singolo di Ermini la giocata della vittoria con l'Italia che passa a condurre 4 a 3 a tre out dalla fine del match. Toccherà poi a Nick Pugliese chiduere l'incontro, seppur con un pò di pathos per via della palla mancata di LaTorre su Navarro, strike out, con il giocatore che morirà poi a ventisette metri da casa base, per la terza vittoria azzurra in altrettanti incontri, la prima per Justin Cicatello - sul monte all'ottavo inning - nella competizione.

di Daniele Mattioli

Nella foto, la gioia di Pugliese dopo la salvezza ottenuta (Ratti/Fibs.it).


Diventa Fan del sito Grandeslam.net su Facebook e Twitter!!

css css

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Informazioni aggiuntive