Share to Facebook Share to Linkedin Share to Google 

LA COMPOSIZIONE DEI GIRONI DELL'ITALIAN BASEBALL LEAGUE 2014 RENDE PIU' EQUILIBRATO IL CAMPIONATO

Si è riunito nella giornata di ieri, in occasione della Coach Convention di Padova, il Consiglio Federale della FIBS che ha annunciato, in maniera ufficiale, la composizione dei due gironi che animeranno l'Italian Baseball League 2014. Da una parte le 2 teste di serie San Marino e Bologna assieme a Godo e Padova, dall'altra le altre 2 semifinaliste della passata stagione, Rimini (arrivata poi in Finale) e Nettuno, in compagnia di Grosseto e Parma. La decisione di suddividere le squadre in questo modo è arrivata sia per motivi geografici/logistici sia per rendere ancora più equlibrata l'intera prima fase di campionato. E in un certo senso l'obiettivo è stato raggiunto.

Nel girone A, San Marino e Bologna appaiono come favorite per il passaggio alla seconda fase, ma il Padova, dominatore, in un lungo e largo, della passata Serie A Federale è in trattativa avanzata per diversi colpi di mercato che potrebbero innalzare ulteriormente il livello del team così come anche il Godo sta lavorando bene in modo tale da festeggiare con onore i 50 anni di storia.

Nell'altro gruppo, invece, Rimini non dovrebbe avere problemi nell'accedere al turno successivo mentre partono quasi alla pari Parma, Grosseto e Nettuno. Al momento, la compagine ducale sembra quella più accredita per la qualificazione in quanto dovrebbe mantenere la stessa ossatura della passata stagione, mentre per le due squadre tirreniche ci sono molti punti interrogativi sulla compisizione dei propri roster e solo nei giorni a venire si potranno avere pareri più precisi.

La cosa certa è che nella partita del lanciatore straniero ogni squadra può essere competitiva e dare filo da torcere a squadre più blasonate, motivo per cui Padova o Godo, ad esempio, non partono battute all'inizio contro Bologna o San Marino. Le differenze più grandi ci potrebbero essere nella sfida riservata ai lanciatori di scuola italiana, ma le partite di intergirone potrebbero muovere ancora una volta le carte in tavola. E dopo la deludente stagione scorsa, potrebbero rendere più interessante il massimo campionato italiano di baseball.

di Daniele Mattioli


Nella foto, un momento della passata Finale Scudetto tra San Marino e Rimini (Benedetti/Oldmanagency).


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Informazioni aggiuntive