Share to Facebook Share to Linkedin Share to Google 

PERCHE' JUAN CARLOS INFANTE E MATTIA REGINATO NON SONO STATI CHIAMATI AL WORLD BASEBALL CLASSIC?

Se nella giornata di ieri ventiquattro giocatori hanno ricevuto la notizia ufficiale di partecipare allo Spring Training del prossimo World Baseball Classic, altri invece non hanno avuto tale gioia. Alcuni di questi, forse in maniera immeritata, considerando quanto di buono hanno fatto in queste stagioni nel nostro campionato e con la nazionale italiana a livello europeo e non.

Juan Carlos Infante, ad esempio, è stato uno dei leader dell'Italia nelle edizioni del 2010 e del 2012 dell'Europeo, giocando all'occorrenza sia come interbase che come terza base e mostrando di avere tools importanti: buonissima difesa, mazza dall'ottimo contatto e rapidità sulle basi.

Un ruolo come backup degli interni al World Baseball Classic, dietro ai titolarisismi Alex Liddi e Nick Punto, glielo si poteva sicuramente trovare, magari con Anthony Granato, in una coppia che nella scorsa manifestazione continentale ha fatto faville assieme.

L'altro giocatore che poteva meritare la convocazione alla manifestazione mondiale è Mattia Reginato. Il catcher della T&A San Marino viene da una positiva stagione nell'Italian Baseball League e da un ottimo Europeo nel quale ha colpito anche la battuta valida della vittoria contro l'Olanda nella seconda fase.

Valutando al meglio la rosa, il posto di ricevitore titolare sarà sicuramente di Francisco Cervelli, mentre il backup dovrebbe essere Tyler LaTorre, uno dei protagonisti della manifestazione europea vinta lo scorso settembre. La posizione di terzo catcher, a livello teorico, spetterebbe a Drew Butera ma sarebbe solamente numerica visto la copertura importante già presente nel ruolo.

A questo punto, la chiamata di Reginato gli avrebbe dato la possibilità di fare una grande esperienza, vicino a lanciatori e giocatori di Major League e gli avrebbe permesso di migliorare le proprie caratteristiche.

La possibilità di cambiare il roster c'è ancora, visto che ci sono ancora quattro posti vacanti, ma difficilmente verrà fatta in questa direzione. Il credito ottenuto da Marco Mazzieri è mertitatmente tanto, anche perchè nonostante le ingiuste accuse sul roster dell'Italia agli scorsi Europei, ha sempre avuto ragione in ogni sua scelta fatta, zittendo anche i più scettici.

Ma, forse, in questa circostanza, si sarebbe potuto fare di più. Si sarebbe potuto far conoscere ancora meglio il nostro campionato con due protagonisti che da qualche stagione ad oggi stanno dimostrando appieno il loro valore in ogni manifestazione e che cosi si sarebbero tolti una grande soddisfazione, lottando per la maglia azzurra come fatto in passato. Cosa che, invece, non potranno, a meno di grandi sorprese, fare a marzo in occasione del World Baseball Classic.

di Daniele Mattioli


Nel collage, le foto di Infante e Reginato mentre battono durante gli scorsi Europei (Ratti/Fibs.it).

Diventa Fan del sito Grandeslam.net su Facebook e Twitter!!

css css

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Informazioni aggiuntive