Share to Facebook Share to Linkedin Share to Google 

UFFICIALE: DEOTTO E MALENGO SONO DUE NUOVI GIOCATORI DEL PADOVA

Siamo solo a novembre e già l’IBL 2015 si prospetta più vivace che mai. In particolare il Padova sembra non volere un attimo di riposo.

In un comunicato stampa annuncia alcuni interessanti movimenti di mercato, insieme a importanti riconferme: si parte dallo staff tecnico tra cui figurano Khelyn Smith, manager californiano che a febbraio tornerà a Padova per l’ottava stagione consecutiva, l’hitting coach Aluffi e gli allenatori Boldrin, d’Arcais, Tomasin e Paparone. Per quanto riguarda i giocatori, si legge nella nota stampa del Padova Baseball, i cambiamenti sono pochi ma sostanziali: il presidente Tommasin punta ad avere una squadra più giovane e italiana possibile. Confermati Epifano e Nosti, mentre ancora non è arrivata nessuna notizia per quanto riguarda il monte di lancio dei non europei. In arrivo da Ronchi dei Legionari Alessandro Deotto, vice campione in A federale, che nella stagione 2014 ha totalizzato una media battuta di .266 con 25 singoli, 14 doppi, 2 tripli, 1 fuoricampo e 14 RBI.

Ma il colpo di scena più importante riguarda sicuramente la prima base. Approda a Padova dalla Fortitudo Bologna Daniele Malengo. Il giocatore, nato a Rovigo e classe 1989, è stato adottato dal baseball emiliano romagnolo nel 2008 dall’Italmet Marina Baseball, serie A2, per poi passare nel 2009 al Godo e nel 2010 alla Fortitudo. Proprio sul diamante felsineo Malengo è maturato tecnicamente, aiutando la squadra principalmente in prima base ma rivelandosi essere anche un ottimo utility player.

Con il Bologna, Malengo ha conquistato diversi riconoscimenti anche internazionali: lo scudetto lo scorso anno, due coppe Italia e due Coppe dei Campioni, partecipando anche alle Asian Series del 2013. I suoi numeri nel box di battuta non sono da poco e dimostrano come Malengo sia un giocatore che può fare la differenza all’interno della sua squadra : con la Fortitudo ha totalizzato 216 presenze, una media battuta di .236 e di .303 di slugging, insieme a 26 doppi, 6 tripli, 4 fuoricampo, 91 RBI e 28 basi rubate.

di Mara Mennella


Nella foto, Malengo prima di andare nel box di battuta (Lorenzo Belocchio - Grandeslam.net).

Informazioni aggiuntive