Share to Facebook Share to Linkedin Share to Google 

LA FORTITUDO FIRMA ANCHE STEVE MOSS

Nuovo arrivo in casa Fortitudo Bologna. La società felsinea ha infatti comunicato qualche giorno fa di essersi assicurata le prestazioni di Steve Moss, esterno americano con importanti esperienze nelle Minor League americane e in Independent League.

Arrivato al baseball professionistico all’età di 18 anni con la franchigia dei Milwaukee Brewers, che lo hanno scelto al ventinovesimo giro del draft 2002, Steve Moss, “puro californiano” di Los Angeles, nato il 12 gennaio 1984, sale sul volo transoceanico e approda sotto le due torri agli ordini di Marco Nanni, che probabilmente gli affiderà il delicato ruolo di esterno centro. Destro in battuta, ben dotato a livello fisico e anche piuttosto veloce, si fa decisamente valere con il bastone in mano, mostrando anche una certa potenza, espressa in particolar modo nelle sei stagioni in Independent League iniziate nel 2008, equamente divise nelle squadre di Long Beach Armada, Bridgeport Bluefish e Sugar Land Skeeters. In questi campionati indipendenti, Moss ha giocato 477 partite colpendo 535 valide, con 110 doppi, 17 tripli e 71 fuoricampo, per una media battuta di .299 e una media slugging di .498. Per lui anche 67 basi rubate e 315 punti segnati, a testimoniare qualità nel “base running” che lo indicano come giocatore adatto anche ad essere impiegato nei primi spot del lineup. La sua carriera nei Brewers iniziava con una stagione a livello Rookie nelle fila degli Arizona Brewers e Ogden Raptors (media battuta .307, slugging .474), per poi approdare per le due stagioni successive al singolo A con i Beloit Snappers. Nel 2005 una bella stagione in A avanzato, con 118 gare con i Brevard County Manatees, chiudendo con un bel .281 in battuta, .416 di slugging e la media di un accesso in base ogni tre turni in battuta, consigliando i tecnici della franchigia a promuoverlo in doppio A, dove ha disputato due stagioni nelle fila degli Huntsville Stars, battendo con la media di .237 e .360 di slugging.
Chiuso il rapporto con i Brewers, nel 2008 come accennato iniziava l’avventura in Independent League, ma nel 2009 arrivava anche la breve parentesi con i Seattle Mariners, che gli facevano disputare 43 gare in singolo A con i Clinton LumberKings e 4 apparizioni anche in triplo A con i Tacoma Rainiers. Nel 2011 e 2012 ha anche collezionato una cinquantina di presenze in triplo A messicano, giocando nelle fila dei Campeche Piratas, Veracruz Rojos del Aguila e Reynosa Broncos con cifre offensive simili a quelle ottenute in Independent League.

Nella foto, un primo piano di Moss (@Milb.com).

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Informazioni aggiuntive