Share to Facebook Share to Linkedin Share to Google 

L'EX CINCINNATI REDS DARYL THOMPSON SARA' IL PARTENTE DELLA UNIPOL FORTITUDO ALLE ASIA SERIES

Raul Rivero non ha avuto il permesso dal Venezuela di lanciare con la Fortitudo Bologna alle prossime Asia Series e la società felsinea ha deciso, a questo punto, di firmare il pitcher americano Daryl Thompson che vanta importanti numeri in Minor League e varie apparizioni in Major.

Ecco il comunicato stampa diramato dalla società felsinea:

Prosegue incessante il lavoro della Unipol Fortitudo e del direttore sportivo Christian Mura in vista delle Asia Series, lo storico appuntamento che la squadra biancoblu affronterà fra un mese esatto a Taichung (Taiwan). L’obiettivo è completare entro la settimana il roster da mettere a disposizione del manager Marco Nanni, in particolare individuando i quattro stranieri (si punta a due lanciatori e due battitori, tra i quali almeno un esterno), dopo essersi già assicurati le prestazioni di Pat Venditte e Alexander Burkard, i due pitcher di passaporto italiano presentati la settimana scorsa. Era intenzione della Fortitudo baseball inserire Raul Rivero in questo quartetto, dopo il campionato convincente disputato alla sua prima stagione in Italia, ma purtroppo la squadra con la quale è attualmente impegnato per la lega invernale non ha concesso al forte lanciatore venezuelano il permesso per aggregarsi ai felsinei nell’avventura in estremo oriente.
Dunque Raul non sarà della partita e per sostituirlo la società biancoblu ha puntato decisamente su un atleta del calibro di Daryl Thompson, ventottenne lanciatore destro americano con caratteristiche di partente, una lunga e importante carriera in Minor League e con alcune apparizioni nel palcoscenico della MLB. Con media PGL di 3.78 nelle Minors (767 inning lanciati) e 3.23 in Independent League (167 riprese), medie basi concesse e strikeout di grande rilevanza, questo lanciatore ancora giovane porta in dote alla Fortitudo baseball un consistente bagaglio di esperienza e qualità tecniche dimostrate nel baseball professionistico.
Nato a La Plata, nello stato del Maryland, appena diciassettenne Thompson esordiva nel 2003 in rookie league (stessa stagione del cinquantenario della Fortitudo baseball e della riconquista dello scudetto, dopo 19 anni di attesa) disputando 12 gare (10 da partente) con ottimi numeri nelle fila degli Expos, per poi passare ai Nationals e successivamente ai Reds nelle stagioni successive, alternando Rookie League a singolo A. E’ nella franchigia di Cincinnati (sei stagioni dal 2006 al 2011) che Daryl Marcelus Thompson cresce e sviluppa le sue ottime qualità di lanciatore partente, dotato di buon controllo ma al quale non manca anche il lancio giusto per mettere strikeout il battitore avversario, con fastball e sinker che possono superare le 90 miglia, cambi e slider attorno alle 80. Il 2008 è un’annata da ricordare, con 10 gare in AA a Chattanooga (3 vinte, 2 perse, MPGL 1.76), 7 gare in AAA a Louisville (5-0, 2.76) e tre partite in Major League con meno fortuna (0-2, 6.91 con 14.1 riprese). Un’altra apparizione nella grande lega nel più recente 2011 arriva al termine della lunga esperienza nei Reds. Ormai Thompson è un giocatore affermato delle Minors americane e nelle ultime due stagioni alterna Independent League, con Southern Maryland, a triplo A: nel 2012 con la franchigia dei Minnesota Twins gioca 7 gare con Rochester (1-5, 4.71), nel 2013 passa alla franchigia dei New York Mets, disputando con loro 4 gare con Las Vegas (2-0, 3.97).

Nella foto, Thompson impegnato con la casacca dei Cincinnati Reds (da OperationSports.com).

Il sito Grandeslam.net torna alle World Series! Dal 23 ottobre, in diretta dagli USA, resoconti, interviste, foto, video e molto altro dell'evento più atteso dell'anno!

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Informazioni aggiuntive