Share to Facebook Share to Linkedin Share to Google 

SI E' CELEBRATO IL GALA DEI DIAMANTI DEL BASEBALL E SOFTBALL ITALIANO

Come ogni anno, la Federazione Italiana Baseball e Softball conclude la stagione celebrando i risultati del movimento nazionale che, in questo 2015, è stato veramente ricco di piacevoli risposte sportive.

All'Auditorium Parco della Musica della prestigiosa Accademia di Santa Cecilia si è parlato del baseball giocato, si è parlato di ricordi e sono stati riconosciuti i meriti di chi, al baseball, ha reso onore.

Così, tra un'introduzione in musica che ha visto protagonista un attualissimo idolo dei giovani, il pianista David Locatelli ed altri artisti dell'Accademia Nazionale di Santa Cecilia, che si sono prodotti in intermezzi di carattere lirico, sul palco dell'Auditorium sono risonati i nomi più e più volte sentiti in questo anno di attività.

Si diffondono i nomi di Andrea Sellaroli, quale miglior giovane IBL accanto a quello di Riccardo De Santis, miglior pitcher di scuola italiana.

Ennio Retrosi ritira il premio di miglior battitore di scuola italiana e Peppe Mazzanti quello di MVP del torneo IBL.

Un premio, intitolato alla memoria di Enzo Masci, parimenti guadagnato è stato assegnato a Caronno e Piranhas Valmarecchia per l'attività della Little League.

Per il Softball, che quest'anno ha vissuto momenti di grande gioia e soddisfazione, un premio di squadra alle campionesse dell'Under 16, dell'Under 18 e della Nazionale di softball che, grazie alla capacità di Marina Centrone e del suo team, hanno raggiunto quest'anno la vetta d'Europa ed hanno emozionato i tifosi con la loro corsa al titolo più prestigioso.

Singolarmente hanno ricevuto premi Greta Cecchetti e Ilaria Pino, rispettivamente quali miglior lanciatrice e miglior battitrice di scuola italiana.

Ancora premi per Serena Boniardi, migliore giovane del campionato e Ilaria Cacciamani come MVP della ISL.

Ribalta anche per le Under 19 della Lombardia per la loro prestazione europea e i Cadetti del Lazio per la loro partecipazione alle World Series di categoria.

Premiata anche la squadra della Fiorentina, vincitrice sia della Coppa Italia che dello scudetto del baseball per ciechi.

Sono stati nominati anche due nuovi iscritti alla Hall of Fame, Claudia Petracchi e Roberto De Franceschi, insieme a 2 dirigenti, Alberto De Carolis e Rino Zangheri.

Per non dimenticare chi al baseball italiano ha dato tanto onore, è stata ritirata la maglia numero 33, usata in nazionale da Giulio Glorioso.

Insomma una bel pomeriggio per ricordare le emozioni di un passato assai prossimo e prendere coscienza del “buono” che baseball e softball in Italia portano con sé.

di Cristina Pivirotto


Nella foto, un momento dell'evento (Corrado Benedetti - Duck Photo Press da Fibs.it).

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Informazioni aggiuntive