Share to Facebook Share to Linkedin Share to Google 

''GLORIOSO PERCHE' IL BASEBALL'' VINCE AGLI ''SPORT MOVIES & TV''

Esiste anche un campionato mondiale di film sullo sport e domenica 8 Dicembre a Milano è andata in scena la sua 31° edizione. Presso l’Auditorium della Regione Lombardia si è svolto, infatti, lo “Sport Movies & TV” che ogni anno premia le migliori produzioni dedicate al mondo dello sport.

Fra le oltre 1500 pellicole in gara e che hanno oltrepassato le diverse fasi per l'accesso all'ultima giornata c’è stato spazio anche per il baseball dove “Glorioso, Perché il Baseball” del regista Andrea Rusich si è aggiudicato la Mention d’Honneur.

La pellicola racconta, con filmati dell’epoca, la storia di Giulio Glorioso uno degli indimenticati mostri sacri del baseball italiano che fra il 1948 ed il 1974 diede lustro al nostro baseball.

Nato a Udine il primo Aprile del 1931, il lanciatore friulano ha giocato con Lazio, Nettuno, Milano, Parma e vanta un’esperienza nelle leghe minori statunitensi che lo portarono a prendere parte ad un training camp con i Cleveland Indians.

Detiene il record di 235 vittorie sul monte come lanciatore, anche se le sue qualità da battitore non erano certamente inferiori. Glorioso, infatti, ha chiuso il periodo che va dal 1960 al 1974 con una media battuta di .308.

di Michele Acacia


Nella foto, Nella foto di copertina, da sinistra a destra, Paolo Masini, Andrea Rusich e Alessandro Capponi (ML/Oldmanagency da Fibs.it)

Informazioni aggiuntive